23/11/2017

Cresce la spesa farmaceutica Ssn nel primo semestre del 2017

I risultati diffusi da Federfarma sulla spesa farmaceutica netta convenzionata indicano un aumento dello 0,7% rispetto al primo semestre del 2016.

Nel periodo gennaio-giugno di quest’anno la spesa farmaceutica netta convenzionata Ssn ha fatto registrare un incremento dello 0,7% rispetto allo stesso periodo del 2016. Secondo l’analisi svolta da Federfarma, l’aumento è dipeso dalla crescita del valore medio netto delle ricette (salito dell’1,3%), non interamente compensato dalla diminuzione del numero delle prescrizioni, calate dello 0,6%. Da che cosa è stato generato l’aumento del valore delle ricette? Innanzitutto da una crescita del prezzo medio dei farmaci prescritti in regime di Ssn: si è passati dai 9,43 euro del primo semestre 2016 ai 9,50 dello stesso periodo del 2017. Per quanto riguarda la compartecipazione dei cittadini (attraverso i ticket o il pagamento delle differenze di prezzo rispetto a quello di riferimento per i farmaci a brevetto scaduto), l’incidenza sulla spesa lorda, che era del 14,3% nel periodo gennaio-giugno 2016, è lievemente scesa per il 2017, al 14,1%.